MUORE IL LEONE DELLA FOLGORE LUIGI BERTAGNA

Ieri 11 novembre si è spento in Verona il Cap.Magg. Paracadutista Luigi BERTAGNA, nato il 18 settembre 1922.
Arruolatosi nella Folgore viene destinato alla 15^ Compagnia del V° Battaglione 186° Reggimento con incarico di “tiratore di fucilone controcarro” ed in tale veste partecipa alla battaglia di El Alamein.
Giovanissimo era soprannominato “Balilla” o “il tedesco” essendo biondissimo e con occhi azzurri “adottato” dai camerati Fallschirmjager della Ramke.
Sopravvive  alla battaglia, iniziando il ripiegamento con la sua compagnia confluendo poi nei ranghi del 285° Battaglione Folgore che raccolse i superstiti.
Partecipa alla battaglia di Takrouna e viene fatto prigioniero dagli inglesi l’11 maggio 1943 presso Nabeul – Capo Bon  ed inviato al campo di prigionia n°211 in Algeria.
Inizia una serie di rocambolesche evasioni: 15 luglio 1944  evade ma viene catturato il 15 agosto  dalla Polizia Inglese ed imprigionato nel campo 211 ma il 20 agosto evade di nuovo dallo “steccato K”“ del campo 211 ed il 1 settembre arriva in treno a Tunisi in uniforme inglese e fascia MP al braccio ma il 30 dicembre 1944 viene arrestato nei pressi del campo di aviazione di Tunisi dalla polizia americana e da essa rinchiuso nelle prigioni. Viene in seguito rispedito al campo 211 dove subisce processo e condanna a 30 gg di cella di punizione.
Socio della Sezione ANPd’I di Verona ha partecipato attivamente a diversi incontri con studenti ed ha collaborato alla stesura del libro autobiografico “La battaglia di El Alamein i ragazzi della Folgore” del Reduce Piero Di Giusto, suo commilitone della 15^ Compagnia.
Il figlio Mauro la Figlia Monica comunicano che i funerali si terranno venerdì 15 novembre alle ore 1600 nella chiesa di San Tommaso, zona Ponte Nuovo, in Verona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.